Libro
Gio, 11 Aprile Apr 2024 1730

Giorgio Vitari presenta il libro: "Il procuratore la caccia la preda" - Neos edizioni

Vitari

Aprile 1977. Una rapina in una banca a Settimo Torinese. Un commando di terroristi di Prima Linea. Una guardia giurata assassinata. Una pistola rubata.
Novembre 1993. Un omicidio a Moncalieri. Un commercialista dal passato opaco assassinato con un colpo di pistola. Una pistola che torna a sparare dopo 16 anni. Nell’Italia di “Mani Pulite”, con un’opinione pubblica sempre più critica verso l’eccesso di protagonismo dei pubblici ministeri, il sostituto procuratore Francesco Ròtari si trova a indagare a Torino su un delitto dai risvolti inquietanti e pericolosi, tra bische e debiti di gioco, investimenti azzardati e riciclaggio di denaro, mafie e ricatti. In più, la coincidenza che vede il magistrato e la vittima accomunati dall’essere ex allievi di un prestigioso liceo torinese (il “Cavour”).