Libro
Mar, 19 Marzo Mar 2024 1830

Sara Rattaro presenta il libro: "Io sono Marie Curie" - Sperling & Kupfer

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Modera l'incontro Alessandra Tedesco

Cover

LA STORIA DEL GENIO OSSESSIVO DI MARIE CURIE, VINCITRICE DI DUE PREMI NOBEL; LA SOLA AD AVERLI VINTI IN DUE IN DUE DISTINTI CAMPI SCIENTIFICI: NEL 1903 PER LA FISICA (PRIMA DONNA INSIGNITA, INSIEME AL MARITO PIERRE CURIE) E NEL 1911 PER LA CHIMICA

ATTRAVERSO QUESTA STORIA, SARA RATTARO CI INVITA A RIFLETTERE SULLE SFIDE CHE LE DONNE AFFRONTANO ANCORA OGGI NEL CAMPO SCIENTIFICO E IN MOLTE ALTRE AREE DELLA SOCIETÀ. MARIE CURIE È UN ESEMPIO DI COME LE DONNE SIANO CAPACI DI SUPERARE LE BARRIERE IMPOSTE LORO E LASCIARE UN'IMPRONTA DURATURA NEL MONDO.

Parigi, 1894. Mentre si immerge nelle intricate ricerche per la sua seconda laurea in Matematica, dopo aver conseguito quella in Fisica, Marie s’imbatte in Pierre, un animo affine in grado di decifrare la sua mente complessa. Tra loro nasce un connubio di intelletti straordinari, uniti dalla sete di conoscenza e dalla volontà di esplorare insieme gli enigmi dell’universo. Tuttavia, Marie fin da giovane si rivela essere una donna particolare: rifiuta il destino di moglie tradizionale, respingendo l’idea di confinarsi tra le mura domestiche. Per lei, l’amore per la scienza è un compagno di viaggio nel sogno comune, un’ossessione che la guida lungo un percorso inedito. Quando si ritrova improvvisamente sola, costretta a confrontarsi con l’ostilità dell’ambientescientifico maschilista e conservatore, inizia una battaglia per affermare la sua identità e il suo ruolo nel mondo. La vita di Marie prende così svolte inaspettate, mettendo alla prova la sua forza e la sua determinazione. La scienziata, che avrebbe successivamente conquistato ben due premi Nobel, si trova a lottare contro un’epoca che fatica ad accettare il genio femminile. Attraverso la penna di Sara Rattaro, la figura di questa donna prodigiosa giunge fino a noi per portare il suo messaggio necessario e potentemente contemporaneo.

Sara Rattaro è nata a Genova. Laureata in Biologia e in Scienze della Comunicazione, è autrice di romanzi accolti con grande successo da librai, lettori e critica, e tradotti in nove lingue: Sulla sedia sbagliata, Un uso qualunque di te, Non volare via (Premio Città di Rieti 2014), Niente è come te (Premio Bancarella 2015), Splendi più che puoi (Premio Rapallo Carige 2016), L’amore addosso (Premio Letteraria 2018), Uomini che restano (Premio Cimitile 2018), Andiamo a vedere il giorno, La giusta distanza, Una felicità semplice. È stata testimonial del progetto Q.I. Quoziente di ispirazione – promosso da Audi in occasione di Bookcity 2020 per celebrare la creatività femminile – firmando due racconti che compongono l’omonima raccolta. Dirige la collana di narrativa italiana di Morellini Editore e la scuola di scrittura «La fabbrica delle storie» ed è anche autrice di romanzi per ragazzi, editi da Mondadori.