Libro
Ven, 1 Marzo Mar 2024 1800

La Prof.ssa Cristiana Lardo presenta il libro: "Settimo cielo" - EllediLibro editore

Christian Soddu, Ivana Menna

Settimocielo

Trama:
In un palazzone dell'Eur, tra uffici e corridoi zeppi di scatoloni accatastati, ha sede l'UP, l'Ufficio Pensioni per scrittori che non sono mai riusciti a pubblicare. È qui che trascina le sue giornate Sissi, l'unica impiegata che in pieno lockdown lavora ancora in presenza, punita così dal suo capo dopo la fine della loro relazione. Finché un giorno, come in una fiaba, Sissi scopre qualcosa di meraviglioso, una via di fuga dal grigiore di timbri e burocrazia. Proprio lì, in quel palazzone, dietro una porta chiusa al settimo piano, c'è l'Altrove che ha sempre sognato: solo un piccolo varco, che conduce alla promessa di avventura e amore che ognuno, a suo modo, deve rispettare con sé stesso.
Settimo cielo non è il romanzo su famiglie in lockdown o lavoratori in smartworking che ci si aspetterebbe, bensì una deliziosa satira sul mondo dell'editoria e le assurdità della macchina burocratica.

Autore:
Cristiana Lardo, docente di Lettere all’Università di Torvergata, fa suo lo spunto offerto dal contesto pandemico e offre al lettore una storia che sorprende per originalità e ironia: Settimo cielo non è il romanzo su famiglie in lockdown o lavoratori in smartworking che ci si aspetterebbe, bensì una deliziosa satira sul mondo dell’editoria e le assurdità della macchina burocratica. Nell’Italia di questo romanzo esiste l’UP, un Ufficio Pensioni che prevede un vitalizio per la categoria più invadente tra tutte: quella degli Scrittori che Non Sono riusciti a Pubblicare Nulla. L’unica impiegata dell’UP è Sissi. Trascorre il suo tempo ricevendo scrittori falliti e avallando con i suoi timbri le richieste di pensioni. Nel frattempo, deve arginare l’invadenza del suo capo, ansioso che un bel vitalizio venga concesso alla sua amante.