Libro
Ven, 16 Febbraio Feb 2024 1830

Ad alta voce - Valentina Mira presenta il libro: "Dalla stessa parte di troverai" - Società Editrice Milanese

Centro Culturale Candiani, Mestre (VE)

Dalla Stessa Parte Mi Troverai

Valentina Mira, scrittrice romana che aveva esordito con il suo potentissimo ‘X’ nel 2021. Torna a Mestre per presentarci anche il suo secondo romanzo, appena uscito per SEM – Società Editrice Milanese nella nuova collana Italian Tabloid: ‘Dalla stessa parte mi troverai’. L’autrice ci porta dai fatti di Acca Larentia del 1978 ai giorni nostri, in un viaggio in cui mescola memoria storica e personale, nel brillante tentativo di far conoscere una storia spesso dimenticata.

Trama - Dalla stessa parte mi troverai

Questa storia comincia una sera d'inverno, il 7 gennaio 1978. Davanti a una sede del Movimento sociale italiano nel quartiere Appio Latino, a Roma, vengono uccisi a colpi d'arma da fuoco due attivisti di destra. Da quel momento, i morti di Acca Larentia diventano icone intoccabili del neofascismo. Questa storia ricomincia il 30 aprile 1987, quando viene arrestato Mario Scrocca, un militante di estrema sinistra. Secondo gli inquirenti, Scrocca avrebbe fatto parte del commando che colpì ad Acca Larentia. Lo troveranno cadavere ventiquattro ore più tardi, impiccato in una cella di Regina Coeli. Ma troppe cose non tornano... Questa storia senza fine ricomincia - una volta ancora - un pomeriggio di giugno del 2021. Due donne si incontrano sotto il cielo di Roma. Rossella ha sessant'anni ed è la vedova di Mario Scrocca. Valentina, di anni, ne ha trenta, è cresciuta dalle parti di Acca Larentia, in passato ha frequentato dei neofascisti e si porta dentro le cicatrici di quelle frequentazioni. "Dalla stessa parte mi troverai" è il racconto di un amore vissuto a mille nei giorni in cui tutto era ancora possibile e di una vita spezzata al tempo del disincanto collettivo, prima di essere consegnata all'oblio. Con un rigore che non ammette sconti, Valentina Mira fa luce sul vittimismo osceno dei carnefici, demolendo retoriche, alibi, miti di quella destra che si è presa l'Italia.