Libro
Sab, 3 Giugno Giu 2023 1030 - 1800

Gianfranco Mogliotti incontra il pubblico e firma i suoi libri: "Ruote parallele" e "L'Inquilino dell'attico" - Cartman

Mogliotti4

Per la rassegna Libraio d'Autore abbiamo il piacere di ospitare Gianfranco Mogliotti che incontra il pubblico e firma copie dei suoi libri " Ruote parallele" e "l'Inquilino dell'attico" editi Cartman

Trama: "Ruote parallele" racconta la storia di Francesco Moretti e Giovanni Gigliotti. Quella di Francesco, torinese di nascita che, trasferitosi ragazzo nel Monferrato, vive una giovinezza intensa, fedele alle proprie inclinazioni: sportivo entusiasta, con la stessa passione si dedica alle amicizie, quelle che fedelmente lo accompagneranno anche nell'età adulta, e al giornalismo nel quale, dopo i primi passi da studente universitario, approderà definitivamente, grazie alla sua tenace dedizione, diventandone un importante riferimento. E correndo la Maratona di Roma che il destino porta la sua strada a incrociarsi con quella di Giovanni, suo coetaneo, che come lui sta gareggiando, circondato dagli amici "Running Angels" e supportato da un particolare ausilio, perché malato di sclerosi multipla. Sarà soltanto uno sfiorarsi, ma Francesco non dimenticherà l'impresa del "Grillo". Dopo averlo cercato nella vastità dei social media, seguendo il fiuto giornalistico e sfruttando l'indizio prezioso del suo numero di pettorale, finalmente lo trova e lo incontra. Le loro personalità, così somiglianti e vicine, diventeranno la trama condivisa di un'amicizia nata da un'intesa naturale. Ne scaturirà subito l'idea di un libro da scrivere a quattro mani, strabordante di volti, emozioni, vite intessute l'una con l'altra in un intreccio di realtà, cristallina nella bellezza come nella sofferenza, e di desiderio di vita.

Trama: L'inquilino dell'attico
Ogni vita merita di essere raccontata. Alcune storie, poi, più di altre, sono destinate a imprimersi nell'immaginario narrativo con una forza rara e concedono a chi legge e a chi ascolta di partecipare agli eventi, componendo pagina dopo pagina il mosaico di una narrazione tangibile e realistica. La vita di Giovanni scorre ritmata da un incedere di giorni che si susseguono semplici, vitali, giovani e spensierati. C'è qualcosa nel ritratto del protagonista e dei suoi amici, attori principali di questo racconto fresco e dinamico, che molto rimanda alla scenografia di un film: l'autore, con uno spiccato stile da cronista, dà vita alla trama attraverso la voce dei personaggi. Il lettore, in questo modo, può immergersi in una storia semplice che, lentamente, prende la forma di un esempio di coraggio. E così, con una naturalezza narrativa che incanta, perché costruita sulla spontaneità e sulla freschezza di una penna autobiografica, l'autore, candidamente, si svela e lasciandosi intravedere, commuove. C'è sempre un cielo stellato sopra le storie che emozionano, anche le più tristi. Basta saperlo vedere e cogliere l'essenza di ciò che vuole comunicarci. E quello che emerge leggendo pagina dopo pagina la storia narrata in questo libro, affascinante e difficoltosa sotto certi aspetti, una storia che come in un climax ascendente coinvolge e stravolge, fino a farci scorgere quel cielo stellato che illumina lo sguardo di Giovanni sulla vita. Una storia di dolore e vittoria insieme, di tristezza e speranza, di grande determinazione che consegna al lettore il senso di un inno alla vita: Giovanni, come un mago, attinge al suo cappello magico per scoprire nuove risorse e rintracciare così uno spiccato talento sportivo, compiendo con grande onore la sua missione di coraggio sulla terra.