Libro
Gio, 28 Ottobre Ott 2021 1830

Federica Bosco presenta il libro "Non dimenticarlo mai"

L'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale.
per partecipare è necessario prenotare il proprio accredito inviando una mail a eventi.duomo@mondadori.it con nome/cognome/numero di telefono.
Vi chiediamo di presentarvi all'evento muniti di apposita mascherina, green pass e documento di identità e di seguire tutte le indicazioni che vi saranno fornite dallo staff. Per ragioni di sicurezza i posti disponibili sono limitati.

Dialoga con l'autrice Isabella Fava (scrittrice, editor e caposervizio a Donna Moderna)

Bosco Non Dimenticarlo Mai

Federica Bosco presenta il libro "Non dimenticarlo mai"

Spazio Eventi 3° Piano

L'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e di distanziamento sociale.
per partecipare è necessario prenotare il proprio accredito inviando una mail a eventi.duomo@mondadori.it con nome/cognome/numero di telefono.
Vi chiediamo di presentarvi all'evento muniti di apposita mascherina, green pass e documento di identità e di seguire tutte le indicazioni che vi saranno fornite dallo staff. Per ragioni di sicurezza i posti disponibili sono limitati.

-----

C’è una domanda a cui ogni donna
deve rispondere almeno una volta nella vita:
se vuole o meno un figlio

La mattina del suo quarantanovesimo compleanno Giulia è seduta come sempre sullo sgabello di cucina a bere il suo caffè, e mentre è lì che
contempla la nebbia dell’inverno milanese, viene travolta dalla potenza di un treno in corsa che si manifesta sotto forma di un attacco di panico
in piena regola. Lei, giornalista di costume in una rivista di grido, con una vita scandita da mille impegni, scadenze, conferenze stampa e aperitivi,
improvvisamente avverte la consapevolezza lucida e precisa che la sua esistenza così com’è sembra non avere più alcun senso e che non ha più
nessuna voglia di quella vita spesa a correre dentro la ruota del criceto che non la porta da nessuna parte. Un compagno da quattro anni,
Massimo, anch’egli giornalista con cui condivide la forte propensione all’indipendenza, una madre giocatrice incallita dalla personalità crudele e
affascinante da cui ha imparato a guardarsi le spalle anche se con dolore, qualche amica con cui condividere sfilate e pettegolezzi, un fratellastro
amatissimo, un padre artista e sognatore e questo è tutto. Ma ciò che la sconvolge di più è quell’impellente desiderio di maternità mai provato
prima, giunto molto oltre i tempi supplementari, che adesso le sembra l’unica ragione di vita. Le reazioni delle persone vicino a lei però sono
lungi dall’essere incoraggianti, e accompagnata da un coro di “ma tu non ne hai mai voluti”, si accinge non senza difficoltà, a convincere il
compagno a imbarcarsi nel complicato mondo delle cure per la fertilità, ispirata da un’idea di famiglia naïve in cui crede ancora nonostante la sua
infanzia passata a giocare a Barbie sotto i tavoli da gioco aspettando sua madre. Massimo però si rivela un partner capriccioso e incostante, che
la porta un giorno in un paradiso di mille premure e quello dopo nell’inferno dell’indifferenza più assoluta facendola sentire ancora più sola. Si
imbarca quindi in un viaggio alla ricerca della maternità, quasi senza alleati, con tenacia e ostinazione, dove sarà costretta ad abbandonare per
sempre la zona di conforto per un salto nel vuoto. Alternando ironia e malinconia col suo stile inconfondibile, Federica Bosco ci trascina in un
crescendo di emozioni e colpi di scena raccontando una storia in cui tutti possiamo riconoscerci, perché per tutti arriva quel momento in cui la
vita ti porta a fare un bilancio seduto sullo sgabello di cucina, fra scelte, rimorsi e rimpianti e non è mai troppo tardi per prendere una decisione
folle, se è quella che ti può rendere felice.

Federica Bosco, scrittrice e sceneggiatrice, ha al suo attivo una ricca produzione di romanzi e vari manuali di self-help. È stata finalista al premio Bancarella 2012 e il suo romanzo Pazze di me è diventato un film diretto da Fausto Brizzi. Con Garzanti ha pubblicato anche Ci vediamo un giorno di questi (2017), Il nostro momento imperfetto (2018) e Non perdiamoci di vista (2019).