Libro
Mar, 26 Ottobre Ott 2021 1800

Claudia Siano presenta il libro “Twelve”

Ne discutono con l'autrice, Francesco Saverio Tisi e Francesco Gaudiosi. Letture di Martina Bruno

Twelve

Un romanzo giovane, che parla dei giovani e proprio a loro lancia un messaggio: un invito alla solidarietà, certo, ma anche a battersi per un futuro migliore ed a vivere una vita piena. E, soprattutto, in una società che ci vuole sempre più uguali, un inno alla diversità ed al valore di ciascuno proprio per la sua unicità. Il modo per l’autrice di immaginare e realizzare, anche se soltanto su carta, come potrebbe essere un posto in cui tutti avessero l’occasione di confrontarsi; dove non prevalgono le lamentele e il senso di insoddisfazione, ma l’agire e il rimboccarsi le maniche; dove chi vale, riesce ad esordire e chi sa distinguersi avrà ciò che merita, ovvero vivere per sempre nel cuore di coloro che ha aiutato. È il romanzo della solidarietà: tendere la mano non è mai un errore, sbagliare è umano, ci si può rialzare non solo grazie alla propria forza, ma alla vicinanza delle persone che ci vogliono bene.

Claudia Siano, nata a Napoli l’11 novembre 2000, è una studentessa universitaria presso la facoltà di lettere moderne. Parallelamente, segue un corso di grafologia per conoscere la scrittura in ogni sua forma. Ha partecipato a certamen, concorsi letterari, presentazioni di libri e recensito volumi. La passione per la scrittura nasce sin da piccola: inizia a scrivere canzoni prima ancora di imparare a parlare fluentemente. Dice di sé: «Mi piace viaggiare con la fantasia e scappare dalla monotonia, scrivere mi rende migliore e felice. Leggere è un altro hobby, rivivere i sentimenti dei grandi autori o degli autori che non hanno lasciato traccia è per me un arricchimento, un modo per vivere ancora di più leggendo di tante altre esistenze»