Libro
Ven, 28 Agosto Ago 2020 1800

Gabriele Bonafede presenta Il Frate e la rosa

E' FATTO OBBLIGO INDOSSARE LA MASCHERINA PER PARTECIPARE ALL'EVENTO

Piazzetta Francesco Bagnasco (PA)

Il Frate E La Rosa

Un frate di origine africana e una ragazzina miracolosa arrivano a Palermo in una giornata particolarmente afosa. Sembrano usciti dal passato o da un altro mondo. Ne succedono di tutti i colori.Lo si può definire un “giallo eretico”, dove la difficile ricerca dell’assassino prende una piega inaspettata, portando investigatori, protagonisti e personaggi in un mondo quasi surreale fatto di ricordi impossibili, di secoli passati, di nodi irrisolti tra memoria, presente e futuro.È un viaggio goliardico e mistico al tempo stesso attraverso Palermo e, di riflesso, l’Italia. Un Paese che presto sarà travolto dalla pandemia del 2020 nel bel mezzo di bufale e correlate follie collettive. Gabriele Bonafede (Palermo 1965), architetto e urbanista, ha conseguito il Master in Public Policy and Planning alla Northeastern University di Boston (USA) nel 1993 e il dottorato di ricerca in pianificazione territoriale in Italia nel 1994. Nel 1996 si è specializzato in Regional Studies in Developing Countries al MIT di Cambridge (USA). Poliglotta, lavora da trent’anni nell'ambito della cooperazione internazionale. Ha pubblicato cinque saggi su temi d’economia e sviluppo e articoli accademici in italiano e inglese. Ha pubblicato un altro romanzo dal titolo “Appunti di una giovane anima. Alexandra Tomasi di Lampedusa” (Maredolce 2018).