Libro
Sab, 22 Febbraio Feb 2020 1630

Maria Sordino presenta il libro “Impronta di caffè”

Dialoga con l'autrice Antonella Amato, giornalista e direttore responsabile di 2ANews.it

20200124 205549

Franco D'Arminio è ispettore capo presso il commissariato San Paolo di Napoli da una vita e il mestiere di poliziotto ce l'ha nel sangue. Ogni volta che viene scoperta una nuova vittima lui sta male, gli viene l'emicrania, ma dal senso del dovere non riesce a guarire. Non che gli dispiaccia per i balordi del quartiere, in fondo se finiscono ammazzati è perché se la sono andata a cercare, ma quando è la gente per bene che viene coinvolta si ribella. Amalia Ferraro è una giovane e appassionata suonatrice di violino. Sullo sfondo di una Napoli caotica e rovente, accompagnato dal profumo di caffè, Franco si troverà a indagare sulla sua morte misteriosa e, suo malgrado, verrà coinvolto in una torbida storia di amore e gelosia.

Maria Sordino è nata a Napoli nel 1966, dove vive col marito e i figli. Informatore medico scientifico di professione, scrittrice per passione, è autrice di numerosi racconti, molti dei quali hanno vinto premi letterari in contesti nazionali e internazionali. Collabora a titolo volontario per il quotidiano online 2A News.it. Impronta di caffè è il suo romanzo d’esordio.