Libro
Gio, 23 Gennaio Gen 2020 1830

Enea Angelo Trevisan e Francio Mazza presentano il libro "Volevo essere nessuno" Mondadori

Con gli autori, interviene Roberta Beta

Trevisan

Basta un caso di omonimia, una fake news o una notizia superata dagli eventi, per esporre una persona innocente alla gogna online.

Enea Angelo Trevisan l’ha provato sulla sua pelle, ma è riuscito a trasformare la sua sventura in un’azienda attiva in tutto il mondo, che aiuta migliaia di persone a veder loro garantito il diritto all’oblio sul Web

Cosa facciamo, oggi, quando conosciamo una nuova persona?

Quasi sempre inseriamo il suo nome su Google, alla ricerca di informazioni.

Ma provate a immaginare se il primo link a comparire sul vostro conto, riportasse una notizia falsa o spiacevole, capace di gettarvi in cattiva luce. La vostra vita, immediatamente, si trasformerebbe in un calvario destinato ad inghiottirvi.

Proprio quanto accaduto all’imprenditore italiano Enea Angelo Trevisan, che dopo aver toccato il fondo è riuscito a trasformare la sua sventura in un’azienda leader mondiale nel campo del diritto all’oblio applicato al web.

La sua storia, narrata in prima persona, è un libro che racconta un’avventura umana e professionale unica, fondamentale per capire le dinamiche del mondo contemporaneo.