Libro
Mer, 22 Gennaio Gen 2020 1800

Maria Rita De Fraia presenta il libro “Io Confesso. Prima vita Di un gatto europeo” Europa Edizioni

Dialoga con l’autrice la giornalista Maresa Galli.

Io Confesso (1)

«IN VERITÀ QUALCOSA POTREI SCRIVERLA, GIUSTO PERFARE DISPETTO AI VARI GATTI SPELACCHIATI DEI VICINI E A QUEL BOTOLO RINGHIOSO DEI SIGNORI FRANCESI AL QUALE MANCA SOLO IL BAU MOSCIO»

Si è raccontato tanto dei gatti, delle loro storie, delle loro caratteristiche. Lo hanno fatto i loro padroni (termine sul quale qualsiasi felino che si rispetti avrebbe molto da ridire), lo hanno fatto gli studiosi, i veterinari, gli animalisti, gli zoologi, gli etologi e un sacco di altri “… ologi”. Non pensate che sia il momento di dare la parola ai diretti interessati? Indy, prego, tocca a te. È il momento di ascoltare la faccenda dalla tua miagolante voce, con il tuo graffiante umorismo e il tuo felino savoir-faire. Ce ne sono di storie, in queste pagine! Aneddoti in quantità, sorrisi costanti e qualche sonora risata che rinfranca lo spirito. E si sa che i gatti hanno nove vite. Questa era solo la prima.
Ce ne sono altre otto, tutte da vivere…

Indy Jons nato a Pozzuoli in Napoli il 15 aprile 2003, residente in via Provinciale Lucrino Averno, 15. Figlio di gatti europei rigorosamente neri, pelo nero tendente al marrone-rossiccio in estate. Segno distintivo una V bianca sul pancino. Occhi furbi colore dell’ambra. Ospite fisso degli umani: Aletta-De Fraia, si propone al mondo letterario con la sua prima opera Io confesso. Prima vita di un gatto europeo.

Maria Rita De Fraia, l'autrice, è nata a Castelvetere sul Calore (AV) il 20 febbraio 1953. Ha lavorato come insegnante nella scuola primaria. È laureata in medicina e chirurgia. Specializzata in malattie infettive.Pittrice autodidatta le sue opere sono in musei, enti pubblici, chiese e collezioni private.Collaboratrice UNICEF per otto anni. Da sempre amante degli animali si propone al mondo letterario con l’opera: ”Io confesso - Prima vita di un gatto europeo”.