Libro
Gio, 12 Dicembre Dic 2019 1830

Giulia Laura Peracchio e Marco Brandolini presentano il libro "Itadakimasu" Antonio Vallardi Editore

Itadakimasu PIATTO

Dalla cucina giapponese autentica

la ricetta della felicità

La parola itadakimasu, «prendo ciò che tu mi dai», è molto di più del nostro «buon appetito»: esprime il principio di armonia e gratitudine alla base del washoku, la cucina giapponese.

Le città italiane sono affollate di all you can eat asiatici, la cucina fusion domina la ristorazione e orientarsi tra uramaki, hosomaki, temaki non è mai sembrato così difficile. Eppure bastano le indicazioni giuste e un pizzico di curiosità per scoprire che l’autentica cucina nipponica ha i suoi templi anche nel nostro Paese, luoghi che celebrano la sua storia e ne rispecchiano la filosofia. Perché nella cucina giapponese dietro il nome di ogni piatto si nasconde un rito, una tradizione, una trama di ispirazioni, un incantesimo millenario di felicità. Ideatori di Japadvisor – il blog più seguito dedicato alla ristorazione giapponese in Italia – gli autori ci raccontano la magia del Sol Levante preparazione dopo preparazione e un piatto dopo l’altro, facendoci scoprire legami inaspettati tra la sapienza della cucina giapponese e la cura culinaria della tradizione italiana.

Instancabili esploratori della gastronomia nipponica in Italia, Giulia Laura Peracchio e Marco Brandolini ne svelano i segreti – dall’agemono allo yakimono, dal bento al sushi, passando per il saké e il ramen – rivelandoci i luoghi migliori dove gustarla nel nostro Paese.

Itadakimasu vi farà assaporare:

• i metodi di cottura della tradizione culinaria giapponese
• tutti i piatti principali della cucina autentica del Sol Levante, spiegati e corredati dalla denominazione in kanji
• storie, aneddoti, curiosità sulla cultura nipponica in generale
• esperienze personali degli autori sia in Giappone sia nei tanti ristoranti autentici in tutta Italia
• per ogni piatto l’elenco di ristoranti migliori dove assaporarlo e la lista dei ristoranti in appendice
• interviste ai maggiori esperti, chef e ristoratori di cucina giapponese in Italia.

Giulia Laura Peracchio, classe 1995, tre aggettivi collaudati: curiosa, attenta, creativa. Viaggiare è per lei inesauribile fonte d’ispirazione. Il fil rouge dei suoi più diversi interessi e costanti interrogativi è sempre stata la comunicazione, un argomento che ha avuto modo di approfondire e amplificare durante la Laurea in scienze umanistiche per la comunicazione e che l’ha aiutata nella realizzazione di Japadvisor

Marco Brandolini, classe 1992, laureato in economia e appassionato di gastronomia. Scopre nel corso degli anni una grande passione per il washoku, che lo porta ad approfondirne la comprensione attraverso la partecipazione a diversi eventi culturali e corsi dedicati, primo fra tutti Washoku Kentei nel 2016.

«In questi anni la cucina giapponese ci ha accolti, appassionati e affascinati, ci ha spinti lontano con il cuore pieno di emozione ma anche stretti vicino. Ha saputo sussurrarci molti dei suoi millenari segreti in una lingua a noi non familiare. Ci ha aperto una via per conoscere i cuori di un’intera generazione di viaggiatori a cavallo tra due mondi, le braccia impegnate a cucire insieme due culture, le persone che da decenni hanno saputo raccontare con i gesti i valori di una terra lontana. Il cibo unisce, è forse il legame più stretto che tutta l’umanità sente di avere.»