Libro
Mar, 3 Dicembre Dic 2019 2100 - 2300

Chiara Frugoni presenta il libro "Paradiso vista inferno. Buon governo e tirannide nel medioevo di Ambrogio Lorenzetti"

Introduce e modera Lucia Mongiano, Preside del Liceo Classico "C Botta" di Ivrea

Auditorium del Liceo Classico "C. Botta", corso Re Umberto 37 - 10015 - Ivrea (TO)

Cover Paradiso Vista Inferno Pages To Jpg 0001

CHIARA FRUGONI - medievalista di fama internazionale - torna per la terza volta ad Ivrea per raccontarci e firmare le copie del suo nuovo libro "PARADISO VISTA INFERNO - BUON GOVERNO E TIRANNIDE NEL MEDIOEVO DI AMBROGIO LORENZETTI" (ed Mulino). Un libro, dunque, interamente dedicato ad un unico ciclo pittorico, realizzato a Siena tra il 1338 ed il 1339 dal suo miglior pittore del momento e che si propone come uno straordinario manifesto politico e laico oggi più che mai di grandissima attualità. Introduce e modera LUCIA MONGIANO, preside del Liceo C. Botta.

Nel Medioevo il diritto all'immagine appartiene soprattutto ai protagonisti del mondo religioso, della Chiesa come delle Sacre Scritture, o a grandi personaggi laici e famosi. Con gli affreschi di Palazzo Pubblico a Siena Ambrogio Lorenzetti ci propone una straordinaria novità, rappresentando gente comune, senza storia. Ad essa per la prima volta è affidato il compito di illustrare la ridente vita in città e in campagna assicurata dall'ottimo governo dei Nove. Non importa che la realtà, ben diversa, fosse fatta di carestie, rivolte, corruzione. Nella prestigiosa Sala dei Nove i cittadini e i contadini senesi del tempo – siamo intorno al 1338 – vedono raffigurata una città orgogliosa dei suoi splendidi palazzi, una lieta e fertile campagna dove vecchi e giovani, donne e bambini, e poi artigiani, mercanti, nobili e intellettuali, contadini e pastori sono partecipi di una convivenza operosa e felice. È il trionfo del Bene Comune, e della guida illuminata dei governanti cittadini. Dove invece ognuno tende al bene proprio ecco infuriare un corteo nefasto: anarchia, violenza, distruzione, soprusi, guerra. Un capitolo vivo di storia medievale, ma non solo: additando il pericolo della Tirannide e le sue conseguenze, questo grande manifesto politico ha parlato a tutte le epoche, e oggi parla a noi con voce particolarmente forte.

CHIARA FRUGONI, ha insegnato Storia medievale nelle Università di Pisa, Roma e Parigi. Tra i suoi libri segnaliamo: «Medioevo sul naso. Occhiali, bottoni e altre invenzioni medievali» (Laterza, ultima rist. 2014), per Einaudi «Quale Francesco?» (2015) e «Senza misericordia» (con S. Facchinetti, 2016), per il Mulino «Vivere nel Medioevo. Uomini, donne e soprattutto bambini» (2017) e «Uomini e animali nel Medioevo. Storie feroci e fantastiche» (2018). I suoi saggi sono tradotti nelle principali lingue europee, oltre che in giapponese e in coreano.

L'incontro è organizzato dalla LIBRERIA MONDADORI DI IVREA in collaborazione con il LICEO CLASSICO "C BOTTA>"