Libro
Ven, 29 Novembre Nov 2019 1900 - 2030

Sandra Petrignani presenta il libro "Lessico femminile" Editori Laterza

Petrignani Cover

«Capire qualcosa di più della mia stirpe, trovare il bandolo del nostro comune sentire femminile. Così ho legato la mia parola a quella di tante donne che mi hanno preceduta e nutrita, le scrittrici di cui possiedo libri sottolineati, appuntati, deformati. Amati. Virginia Woolf, Natalia Ginzburg, Annie Ernaux, Marguerite Duras, Elsa Morante, Sylvia Plath, Ingeborg Bachmann, Anna Maria Ortese, Lalla Romano, Joyce Carol Oates, Nina Berberova, Karen Blixen, Clarice Lispector, Marguerite Yourcenar, Hannah Arendt. E tantissime altre. Ne ho seguito le orme, le ombre, le opere e i fatti della vita, per decifrare la tela di un pensiero e di un lessico nostri.» La materialità delle cose, l’urgenza della vita, la solitudine, la ricerca di un senso: pagina dopo pagina, la scrittrice Sandra Petrignani ricostruisce un mosaico che è il volto delle donne.

Sandra Petrignani, nata a Piacenza, vive in campagna, in Umbria. Ha svolto una lunga attività nel giornalismo culturale per quotidiani e settimanali. Autrice di romanzi, racconti, libri di viaggio, memoir, biografie, ha pubblicato tra l’altro: per Nottetempo Dolorose considerazioni del cuore (2009); per Neri Pozza La scrittrice abita qui (2002), libro di viaggio nelle case-museo di grandi autrici del Novecento, da Woolf a Yourcenar, da Colette a Deledda, a Blixen; i racconti di fantasmi Care presenze (2004); Addio a Roma (2012), ritratto della società letteraria nella capitale dal dopoguerra agli anni Settanta; Marguerite (2014), romanzo dedicato alla figura della Duras; La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (2018). Per Laterza, E in mezzo il fiume. A piedi nei due centri di Roma (2010). I suoi libri sono tradotti in diverse lingue.