Libro
Mer, 20 Novembre Nov 2019 1800

Enzo Barnabà e Viviana Trentin presentano il libro "Il passo della morte"

Dialoga con gli autori Stefania Avola

Passo Della Morte

«Nell’ottobre del 2013 ricevetti una telefonata dal mio amico Gabriele Del Grande. C’era appena stato un grande naufragio al largo di Lampedusa e Gabriele aveva progettato di girare un film con alcuni scampati alla sciagura che desideravano richiedere l’asilo politico in Svezia. Un documentario, condito da un pizzico di fiction, su quella che definiva “fortezza Europa”. Mi chiedeva se potessi guidarli nella prima tappa: l’attraversamento del Passo della Morte.»

Un affresco di storia lungo secoli transita per il Passo della Morte. Ventimiglia da questa parte, Mentone oltre la frontiera. Attraverso boschi e montagne si snoda il sentiero che conduce fino al pericoloso Passo. Da lì molti migranti, soprattutto africani, cercano oggi di lasciare l'Italia per raggiungere la Francia. A volte da soli. Altre guidati da esosi e pericolosi passeur. E talvolta, lassù, qualcuno muore. Il Passo della Morte è carico di storie e di aspettative: gli spostamenti di popolazione nel corso dei secoli, i passaggi clandestini degli anti-fascisti e degli ebrei in fuga dalle leggi razziali, fino agli "extracomunitari" dei giorni nostri. Storie che troppo a lungo sono state taciute e che questo libro svela. Prefazione di Gianluca Paciucci, introduzione di Annamaria Rivera, postfazione di Donatella Alfonso.