Libro
Gio, 7 Novembre Nov 2019 1830

Zelda was a writer presenta il libro "Diario dei ricordi futuri" Salani

Interviene Andrea Geloni

Zelda War A Writer Diario Dei Ricordi Futuri Cover

DIARIO DEI RICORDI FUTURI

Il primo diario della persona creativa che vuoi diventare

Magazzini Salani

Il Diario dei Ricordi Futuri è un manuale che nasce dal desiderio di condividere una serie di esperienze creative dopo dieci anni del progetto Zelda was a writer.

La creatività rappresenta un modo fertile per affrontare la vita con leggerezza insegnata mirabilmente da Italo Calvino, primo nume tutelare del libro che l’autrice ha scritto completamente a mano, facendone un oggetto unico. Il Diario dei Ricordi Futuri regala un biglietto di sola andata per il mondo della creatività, la possibilità di compiere un viaggio interattivo e personalizzabile attraverso una casa sconosciuta e misteriosa composta da sei stanze ispirate dalle Lezioni Americane di Calvino da cui prendono il nome. Il lettore è chiamato a partecipare, interagire, creare.

Ogni stanza ha un nume tutelare e una “città invisibile” di riferimento.

Una volta varcata la soglia di questa casa il lettore riceverà una serie di regali che potrà confezionare – cosa incredibile – personalmente. Rappresenteranno i ricordi da lasciare alla persona che sarà in futuro. Potrà, per esempio, impegnarsi con Strappa la paura, creare il dado delle decisioni difficili, Ricamare le parole, raccontare i Tarocchi, realizzando così i suoi I ricordi futuri.

L’importante è che si faccia coinvolgere nell’atmosfera del gioco che gli permetterà di liberare la fantasia e mettere a frutto la propria creatività, anche quella che non pensava di avere dentro di sé.

In questo viaggio attraverso il tempo e lo spazio della nostra fantasia, l’autrice ci tiene per mano in compagnia di alcuni tra i più grandi numi tutelari dell'arte, della letteratura e dello spettacolo. Questi maestri della creatività ci fanno scoprire un nuovo angolo di noi stessi, forse quello più colorato di tutti, grazie a esercizi, consigli, scarabocchi e attività da eseguire a cuor leggero, senza giudizi e senza pensieri.

La creatività ha in sé un incredibile potere rivoluzionario. La si guarda spesso come un felice passatempo per i bambini o, quando le si vuole conferire onore e merito, si pensa sia esclusivo appannaggio degli artisti.

Non è così: la creatività è di tutti, anche di coloro che ritengono di non avere gusto estetico o manualità. Regala nuovi modi di guardare la vita e nuove strade per percorrerla. Stimola cura ed empatia. Permette a tutti noi di lavorare con fantasia e slancio sulle persone che diventeremo, su quello che lasceremo al mondo, sulla qualità dei nostri ricordi futuri.

Questo libro – rivolto ai lettori da 0 a 99 anni – è consigliato in particolare a chi:

- Vuole trovare nuove passioni che non sospettava di avere.

- Vuole innamorarsi di nuovi libri e di nuovi artisti.

- Vuole allentare lo stress e colorare via l’ansia.

- Vuole sperimentare e andare controcorrente, almeno una volta.

- Vuole provare a dipingere una nuova immagine di sé.

- Vuole creare il primo ricordo della persona che vuole essere.

In conclusione: per Italo Calvino, così come per Zelda was a writer, “ogni vita è un’enciclopedia, una biblioteca, un inventario di oggetti, un campionario di stili. Dove tutto può essere continuamente rimescolato e riordinato in tutti i modi possibili”

Per questo, spiega Zelda:

“Dentro di te esiste tutto e tanto altro lo troverai continuando a camminare… Sei tu la misura di tutto e il tuo tutto è molteplice e fantasioso. Dagli fiducia, continua a giocare!

Tutto cambia, ma la creatività ci aiuta a capire che non è poi così male.

Camilla Ronzullo è nata a Milano sul finire degli anni Settanta. Si è laureata in Storia e Critica del Cinema, è diventata giornalista e scrive senza posa da che ne abbia memoria. Ama fare colazione, collezionare ricordi futuri e dedicarsi al progetto “Zelda was a writer” che, col tempo, è diventato un punto di riferimento per amanti delle parole scattate e delle immagini scritte. Ha ideato e gestito con immutato slancio il “BookeaterClub”, un club di lettura per mangiatori di libri. Per Magazzini Salani ha pubblicato nel 2018 La misura di tutto.