Libro
Gio, 7 Novembre Nov 2019 1800

Rosalba Flaviano presenta il libro “L’Isolotto” Meligrana Editore

Dialoga con l’autrice la giornalista Silvana Iannaccone

Isolotto

Carla, Caterina e Alessio, si incontrano per caso su un treno proveniente dalla Svizzera e diretto in Italia.La conoscenza reciproca è ovviamente superficiale ma già si avverte una certa carica di empatia, soprattutto fra le due mature donne, mentre il giovane Alessio si limita a sorprenderle con i suoi atteggiamenti stravaganti.

Estranei, distanti, con esperienze di vita totalmente diverse, eppure legati da un’appartenenza emotiva ad un luogo geografico ben preciso: l’isolotto di roccia che si affaccia nello splendido mare di Tropea, sormontato dal santuario di Santa Maria dell’Isola. Amato, rimpianto o ignorato, l’isolotto rappresenta una sorta di sfida per i tre, che, pur con scopi e sentimenti diversi, si recheranno infine a rendere omaggio alla maestosità di quello scoglio proteso nel mare: esso diventa il simbolo della loro capacità di affrontare la vita e i suoi ostacoli e del loro sforzo di agire sempre nel modo più giusto, anche se talvolta esso può risultare doloroso.

L’Isolotto è stato selezionato come finalista al Premio Mangiaparole - IV edizione- 2017 e al Premio Letterario Nazionale ”La Penna Perfetta”- 2018. È arrivato terzo (narrativa inedita) al “Premio Letterario Internazionale Emily Dickinson” - XXII edizione - 2018

Rosalba Flaviano è nata nel 1954 a Napoli dove ha sempre vissuto e lavorato come insegnante.

Lettrice accanita, da poco si è dedicata alla scrittura, creando personaggi e storie che magari nascono da ricordi o incontri casuali, ma che poi si evolvono e cercano di avere una loro personalissima vita. “L’isolotto” è la sua prima pubblicazione.