Libro
Mer, 6 Novembre Nov 2019 1800

Claudio Francobandiera e Marco Fiore presentano il libro “Sant’Antonio Abate a Napoli” Cuzzolin

Dialogano con gli autori: Valerio De Martino, Roberto Magri e Maurizio Cuzzolin

Francobandiera

Utilizzando la metafora di far parlare le pietre di una Chiesa, si è cercato di aprire il sipario su una parte della storia e delle tradizioni napoletane non troppo approfondita dalla ricerca della storiografia ufficiale. Un viaggio nella storia e nella tradizione, attraversando tematiche come la medicina, il folklore e l’esoterismo per raccontare una delle figure sacre e popolari di Napoli: Sant’Antonio Abate. Il suo culto a Napoli, nei secoli, ha influenzato il linguaggio, i modi di dire, l’agire, il fare, il pregare e, perché no, il curare malattie. Un libro non puramente agiografico, né di consultazione accademica, ma fruibile da chiunquefosse curioso di conoscere i vari aspetti della storia e delle tradizioni di Napoli legate al Santo. Connessa al Compatrono, la storia dell’ordine e della chiesa a Napoli, la nascita di un borgo popolare e delle sue tradizioni culinarie, della festività, degli usi e costumi che nel tempo si sono sempre più radicati nel territorio partenopeo. Un’attenta ricerca dei simbolismi del Tau e del Fuoco di Sant’Antonio, unitamente ad una serie di documenti e aneddoti storici, artistici, antropologici, culturali, enogastronomici e di immagini inedite, ne arricchiscono e impreziosiscono i contenuti, regalando a questo personaggio aspetti dimenticati di esoterismo e medicina.
“Un libro per tutti e per nessuno”, ma principalmente rivolto a chi fosse interessato a riscoprire la propria identità attraverso le tradizioni.

Claudio Francobandiera nato a Napoli, laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Ortopedia e Traumatologia e in Medicina dello Sport. Autore di numerosi articoli pubblicati
su riviste medico-scientifiche nazionali ed internazionali. Il suo amore per la ricerca si è spinto oltre gli interessi professionali spaziando su argomenti storici e pubblicando “Napoli Capitale.
Itinerario storico-artistico dell’opera di Carlo di Borbone” e “L’Albergo dei Poveri: documenti inediti XVIII-XX secolo”.
Marco Fiore laureato in Conservazione dei Beni Culturali e Demoetnoantropologia all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Guida turistica abilitata, sceneggiatore nonché presidente e socio fondatore dell’Associazione Oltre i Resti. Vincitore di alcuni concorsi di poesie, ha pubblicato per Oltre i Resti “Napoli esoterica: i tre decumani”, “Tempo e Tradizioni: i mestieri del presepe napoletano”.