Libro
Mar, 5 Novembre Nov 2019 1800

Davide Di Lonardo presenta il libro “Il custode dell’etere, Il risveglio delle tenebre” Edizioni Savarese

Dialoga con l’autore il prof. Sisto Peluso

Il Custode Dell'etere

Davide Di Lonardo nasce a Napoli il 24 aprile 1999. Cresciuto in un paese di provincia, in aperta campagna, impara molto presto ad apprezzare il fascino della natura, ad amare le cose semplici e genuine della quotidianità, ragion per cui ha sempre guardato con non poca diffidenza le chiassose e affollate città. Cultore degli studi classici, amante della storia, della filosofia, dell’arte e della letteratura, inizia a scrivere brevi racconti all’età di nove anni, maturando nel tempo uno stile diretto ed immediato, anche per via della sua passione per la cinematografia, ma, allo stesso tempo, caratterizzato da lunghe sezioni descrittive e riflessive. Frequenta la facoltà di giurisprudenza presso l’università Federico II di Napoli e, ormai da alcuni anni, lavora alla trilogia de Il custode dell’Etere, una serie di romanzi storico-fantasy per ragazzi e non solo. In questo primo libro della saga Il risveglio delle tenebre, la narrazione si snoda prevalentemente nella Francia del XVIII secolo, ove forze oscure minacciano di trasformare Parigi, un tempo meravigliosa, in un barbaro regno del terrore. Il tiranno Lorcàn, spinto dall’odio verso la corruzione e l’ipocrisia della società in cui vive, è alla ricerca di alcuni antichi e misteriosi manufatti, le Pietre dell’Etere, cinque gemme leggendarie, capaci di liberare un potere inestimabile. E mentre Lorcàn si fa portavoce di un nuovo, seducente messaggio per l’intera umanità, seminando discordia nei cuori più temerari, persuadendo le volontà più ferree, fomentando la più grande rivoluzione popolare che il mondo abbia mai conosciuto, qualcuno è pronto a ostacolare la sua ricerca e il suo cammino verso la gloria. Due fratelli, Will e Danny, cresciuti nei bassifondi malfamati di Parigi e venuti a conoscenza della strana e gloriosa verità sulle proprie origini si uniscono alla guerra contro il tiranno che li ha resi orfani di padre e madre. Spinti da un’irrefrenabile sete di vendetta, dovranno superare misteriosi ostacoli e indicibili minacce, in una missione mortale fatta di coraggio, amore e ambizione. Pericolosi intrighi, oscuri segreti e cospirazioni vengono a galla, a poco a poco, e persino la linea che separa gli amici dai nemici diviene a tal punto sottile da risultare quasi invisibile. Tutto ciò segnerà la nascita di un nuovo eroe, capace di riunire dentro di sé tutto il potere dell’Etere, un vero e proprio custode dell’intera umanità.A differenza di altri romanzi fantasy nei quali le creature mitologiche, le formule e gli oggetti magici, le ambientazioni fuori dalla realtà, sono messe in risalto e, anzi, rappresentano spesso la colonna portante dell’intera struttura narrativa, ne Il risveglio delle tenebre tutto ciò è lasciato in secondo piano per fare spazio alle vicende dei singoli personaggi, alla loro caratterizzazione individuale e collettiva, ai loro patimenti e alle loro emozioni, agli eventi imprevedibili che sconvolgono la loro vita, agli intrighi più misteriosi e alle più ardenti passioni che, nel bene e nel male, segneranno l’evoluzione dell’intero racconto. Tutto ciò si va ad intrecciare e ad articolare perfettamente sull’affascinante sfondo della Rivoluzione Francese del 1789, in una riscoperta del tutto innovativa dell’evento che più di ogni altro ha segnato la storia dell’umanità