Libro
Sab, 26 Ottobre Ott 2019 1800

Marco Marsullo presenta il libro “L’anno in cui imparai a leggere” Einaudi

Intervengono GIANNI SIMIOLI e LUCA TRAPANESE

Cover Marsullo

Niente è piú spericolato dell’amore.
Soprattutto dell’amore per un bambino.


Dopo aver fatto i conti con la sgangherata famiglia di I miei genitori non hanno figli, Marco Marsullo ci trascina nel mondo, pieno di stupore, di una famiglia improvvisata.
Niccolò ha venticinque anni ed è innamorato perso di Simona.
Cosí quando lei, bella e inquieta, parte mollandogli suo figlio Lorenzo, lui decide di prendersene cura, sebbene quel moccioso di quattro anni non lo abbia mai accettato e di notte lo sbattesse puntualmente fuori dal letto. Niccolò non ha mai fatto il padre, e non sa come gestire capricci, routine, amichetti che giocano
a fingersi d’improvviso morti e primi batticuori. In piú,
a complicare le cose, ci si mette anche il padre naturale.
Riccioli scompigliati e chitarra in spalla, è arrivato dall’Argentina per incontrare il piccolo, e si è installato in casa senza alcuna intenzione di andarsene.
Innamorati della stessa donna, lui e Niccolò si detestano, e il bambino non riconosce un ruolo a nessuno dei due. Eppure, giorno dopo giorno, tra litigi e partite a pallone, pigiama party e impreviste abitudini, questi tre «ragazzi» abbandonati imparano ad appoggiarsi l’uno all’altro, per sorreggersi insieme contro il mondo.


Marco Marsullo è nato a Napoli nel 1985. Ha esordito per Einaudi Stile Libero nel 2013 con Atletico Minaccia Football Club. Nel 2014 è uscito L’audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache; nel 2015, I miei genitori non hanno figli e, nel 2018, Due come loro. Insegna scrittura creativa in una scuola elementare della sua città