Libro
Mer, 9 Ottobre Ott 2019 1830 - 2000

Piera Carlomagno presenta il libro "Una favolosa estate di morte" Rizzoli

Interviene Nino Genovese

Carlomagno

Accadono fatti terribili nella terra di mezzo tra Matera e Potenza, frontiera selvaggia che si ripiega su se stessa come le ripide gole che la solcano. Una notte di giugno, nei calanchi vicino
Pisticci, un uomo e una donna vengono assassinati brutalmente. A indagare sul duplice omicidio saranno Loris Ferrara, magistrato in crisi che vuol rifarsi una vita, e all’anatomopatologa Viola Guarino. Abilissima nel leggere la scena del crimine, convinta sostenitrice dei metodi scientifici d’indagine, la Guarino ha un sesto senso prodigioso. “Strega” la chiamavano da bambina. “Strega” pensano oggi di lei i suoi concittadini. E del resto, è la nipote di Menghina, celebre lamentatrice funebre della Lucania, una che ha trasformato la morte in professione e di stranezze se ne intende. Turbata dai sentimenti che prova per l’ombroso Ferrara, Viola si getta a capofitto nell’inchiesta. dovrà confrontarsi con i misteri di un Sud in cui tutto sta cambiando anche se nulla cambia mai davvero.

Piera Carlomagno svela, con eleganza e discrezione, il male profondo di una terra insieme ai tormenti e alle malinconie delle donne che la abitano, è giornalista professionista e presidente
dell’associazione noir “Porto delle nebbie”, che organizza il SalerNoir Festival.