Libro
Ven, 12 Luglio Lug 2019 1800 - 1930

Giuseppe Lorin & Michela Zanarella presentano i libri "Dossier Isabella Morra. Poetessa del XVI secolo" e "L'istinto altrove"

Intervengono: la giornalista Fiorella Cappelli e Il M° Gianni Mirizzi con gli interpreti Carmelita Luciani, Pierluigi Gangitano, Chiara Pavone, Giulio Eccher

Copertine Lorin

DOSSIER ISABELLA MORRA: Il ritratto vero, appassionato, commovente e lancinante di una delle penne poetiche più intense del XVI secolo. Gli scritti di Isabella Morra, riflettono il valore mediatico della Poesia stessa, che entra a far parte della linfa appartenente ad una natura troppo ricca, tanto da essere predestinata a causa del suo eccesso intatto e virginale, allo stupro e al saccheggio della sua essenza. Isabella confida che i posteri non la ricordino soltanto come fanciulla uccisa, pregandoli invece di non dimenticare i suoi lavori, le sue poesie scritte nella sofferenza di adolescente privata del padre, unico punto di riferimento in una terra amara. È nel primo sonetto, più che in altri, che si avverte la necessità di essere ricordata come poetessa, poiché, come sostiene, è la Poesia a mantenere in vita il poeta stesso. E, come sempre sostengo, si tratta di un riscatto di notorietà in forza della scrittura, ovvero della Poesia, unico "ponte" tra il Poeta e il Lettore.

L'ISTINTO ALTROVE: "In questa raccolta di poesie dal titolo emblematico "L'istinto altrove" Michela Zanarella sembra voler far sua la natura stessa del linguaggio poetico che riesce a scavare e mettere in luce le radici più profonde e nascoste dei sentimenti che ci animano, l'amore sopra tutti". (Dacia Maraini)

A seguire la rappresentazione Parlate della mia poesia. In ricordo di Isabella Morra