Libro
Mer, 3 Luglio Lug 2019 1830

Ciro Pinto presenta il libro “La casa di Posillipo” Tralerighe libri

Intervengono: Daniela Vellani e Paola Laudadio. Letture a cura di Ciro Grano.

Ciropinto

La storia nasce nel micro universo della famiglia Costabile e della casa di Posillipo costruita nel 1920. Vicenda che corre in un arco di tempo, che partendo dal presente torna agli anni Trenta e alla Seconda guerra mondiale. Tutto ha inizio per via del breve soggiorno a Napoli di Amedeo Costabile, ultimo discendente, che risiede e lavora da alcuni anni a Londra. L’occasione del rientro è il disbrigo della pratica di vendita della casa di Posillipo. Quest’operazione, che sembra già de- cisa, finirà invece per diventare il fulcro di riflessioni e ripensamenti da parte del giovane, che si ritroverà a rievocare tutto il passato della famiglia e della casa dov’è vissuta.
Tutto torna e Amedeo deve fare i conti con la Pace, la speranza, l’av- vento del fascismo e del nazismo, ma anche con le radici e la con- trapposizione tra l’esigenza moderna di valicare confini e legacci territoriali e la necessità di mantenere e rinsaldare il valore delle pro- prie origini. Il senso di appartenenza, che regola drammaticamente i rapporti interpersonali, non può non subire l’influsso catartico della città di Napoli con le sue caratteristiche peculiari come la sponta- neità, l’estroversione, la familiarità.

Ciro Pinto nasce a Napoli nel novembre del 1953. È stato un manager nel settore finanziario e il suo lavoro lo ha portato in giro per l’Italia. Ha vissuto per diversi anni a Firenze e Bologna.Dal 2011 ha lasciato il lavoro e si è dedicato alla scrittura. Attualmente vive a Napoli.Il suo primo romanzo, Il problema di Ivana, esce nel settembre del 2012. È un thriller romantico che riceve diversi riconoscimenti nei concorsi letterari, tra cui la Menzione Speciale dell’Asso Artisti nazionale.Nel dicembre 2012 pubblica nell’ Antologia Crisalide il suo racconto Una mano per scrivere.Nel marzo del 2014 pubblica L’uomo che correva vicino al mare, un romanzo che narra di un uomo che si trova ad affrontare le difficoltà dell’invecchiamento e della malattia. Anche questo romanzo vince diversi premi, tra cui il secondo posto del Concorso Letterario Nazionale Circe 2013 nella sezione inediti.Nel Dicembre 2014 il suo terzo romanzo, Gli occhiali di Sara, da inedito vince il Premio Nabokov 2014. Verrà pubblicato nell’aprile 2015 e riscuote consensi e interesse tra i lettori. La storia ambientata negli anni ’90 tra Praga, Auschwitz, Roma e Terracina parla della seconda guerra mondiale e, soprattutto, dell’Olocausto.Nel mese di Aprile del 2015 esce anche la sua prima silloge poetica, Di fossato in fossato, scritta a quattro mani con Rossella Gallucci, che raccoglie alcune poesie degli autori che hanno vinto premi e avuto riconoscimenti.Dopo un anno, nella primavera del 2016, pubblica il suo quarto romanzo, Subway, scritto nel 2013 con Rossella Gallucci. È la storia di alcuni senza tetto che vivono ai margini della società. È un romanzo un po’ giallo, un po’ noir e a tratti sovversivo. Da inedito si classifica al primo e al terzo posto di due importanti premi letterari e da edito arriva in finale al Premio Carver 2016.Nel febbraio 2017 esce per la collana noir Nero di Tralerighe libri Il passero e l’Imperatore, un contrastante noir ambientato a Capri dove al centro della narrazione si trova la “bellezza”, che offre anche i propri angoli oscuri. A due mesi dalla pubblicazione va in finale nella seconda edizione del Concorso Letterario Nazionale Argentario 2017 e riceve una menzione d’onore al I Concorso Letterario Nazionale San Giuliano in Giallo 2016/2017. Nel settembre 2017 vince il Premio Letterario Festival Giallo Garda 2017. Nel 2018 ha iniziato a pubblicare racconti in ebook per Oakmond Publishing.A maggio 2019 pubblica La casa di Posillipo. Il romanzo, ambientato a Napoli, narra la vicenda di una famiglia e della sua casa, costruita nel 1920. Cento anni di storia raccontati dalle voci dei protagonisti.Dal 2012 a oggi diversi suoi racconti e poesie hanno vinto premi e sono inseriti nelle Antologie dei Concorsi.