Libro
Gio, 6 Giugno Giu 2019 1830

Il Matricomio presenta il libro "La misura dell'amore" De Agostini

Interviene Ester Viola

Matricomio DEF

Alcuni matrimoni finiscono bene. Altri durano tutta la vita. Le strade di Jack e Vale si incrociano per la prima volta negli anni Ottanta: lui 8 anni, lei 3. Più o meno. Jack frequenta la scuola elementare, a Napoli, e tra i compagni di classe c’è Marianna. Non era raro che all’inizio o alla fine delle lezioni insieme ai genitori di Marianna ci fosse anche la loro figlia minore, Valentina, una bambolina timida dalla bocca grande. Non sarà certo in queste brevi occasioni che scoccherà la scintilla, anche perché dopo quegli sporadici incontri nessuno dei due saprà più nulla dell’altro per circa 20 anni. Poi arriva il 2003 e le strade per puro caso tornano a incrociarsi: lui la ricorda perfettamente, lei mica tanto. L’incontro è ugualmente folgorante, ma Jack si è appena laureato e sta lasciando la città per lavoro, sfiga. I due però non mollano e ogni venerdì sera lui si catapulta a Napoli per trascorrere il week end con lei. Dopo due mesi, circa 16 giorni effettivi trascorsi insieme, Jack, 27 anni, la spara enorme: “Vuoi sposarmi?” Valentina, 22 anni, incredibilmente accetta. “No aspetta, non ho capito, hai detto sì?” “Sì”. Casa, affitto, lavoro, curricula, viaggi, organizzazione, ricevimenti, colloqui, contratti. I due ci mettono un po’, ma alla fine si sposano il 24 Giugno del 2005. Il giorno più caldo nella storia di Napoli. Oggi qualcuno sostiene siano diventati un unico essere vivente, qualcun altro sostiene lo siano sempre stati… Di sicuro, la loro vita matrimoniale è diventata lo spunto per una delle web serie più amate e divertenti del web, che ora diventa un libro. Jack & Vale ripercorrono le tappe della loro storia d’amore e mettono in scena la loro quotidianità, e partendo dalla propria esperienza “sul campo” offrono – tra ironia e complicità – suggerimenti e strategie per disinnescare problemi e conflitti di coppia. Tra i temi affrontati in questo “manuale di sopravvivenza”: il trasloco, l’economia domestica (secondo lui e secondo lei), parenti & affini, le cose che piacciono a lui / le cose che piacciono a lei, il tempo libero, il sesso, il calcio, la salute (secondo lui e secondo lei)… Infine, viene presentato lo strumento definitivo: l’AMOROMETRO, cioè il misuratore dell’amore. Provare per credere.