Libro
Ven, 26 Aprile Apr 2019 1900

Luciana De Palma presenta il libro "Il melograno" Città del Sole Edizioni

Interviene Mariella Sivo

91Td MLZW Tll

In una Istanbul infiammata dalle manifestazioni di opposizione al governo di Erdoğan in piazza Taksim, si muovono le vicende di due fratelli. Nazif, il maggiore, è un insegnate di liceo che, dopo un’adolescenza turbolenta, decide di dedicarsi esclusivamente al suo lavoro, disinteressandosi a tutto ciò che accade attorno a lui. Un’indifferenza e una sottomissione profonda che caratterizzano anche il suo ruolo all’interno della famiglia, ormai completamente dominato dalla moglie Semra e dal giovane e insolente figlio, Erim.
Al contrario Lemi, poeta e lavoratore saltuario, vive con passione ed euforia l’esistenza in ogni sua sfaccettatura, riuscendo a scorgere la bellezza ed il tormento della società di cui fa parte.
Il confronto tra i loro diversi ed opposti modi di essere si farà acuto soprattutto dopo gli scontri, durante i quali Lemi diventerà protagonista grazie alle sue poesie sovversive. Cercando di sfuggire alla polizia, inizierà una corrispondenza segreta con il fratello, attraverso bigliettini di carta infilati all’interno di una fessura dell’albero di melograno nel giardino di Nazif. Quest’ultimo, trascinato dall’entusiasmo di Lemi, riuscirà così ad abbandonare la sua rassegnazione, trovando in se stesso la forza per agire.