Arte
Ven, 12 Aprile Apr 2019 1830 Sab, 20 Aprile Apr 2019 1930

Chiara Chizzini inaugura la mostra fotografica "Ritratti di un mestiere: I pescatori di Huanchaco"

La mostra fa parte del programma dell'ottavo Festival Fotografico Europeo organizzato dall'AFI (Archivio Fotografico Italiano)

DSCF0982 2

Venerdì 12 aprile alle 18.30 sarà inaugurata alla Galleria Boragno la mostra fotografica “Ritratti di un mestiere: i pescatori di Huanchaco” di Chiara Chizzini. L’esposizione, inserita nel programma dell’ottavo Festival Fotografico Europeo organizzato dall’AFI (Archivio Fotografico Italiano), resterà aperta fino a sabato 20 aprile nei seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 (chiuso il lunedì).

La mostra documenta la vita e il lavoro dei pescatori di Huanchaco, un piccolo paesino nel Nord del Perù a circa 15 km da Trujillo. Qui l’autrice ha incontrato Mercedes Huamanchumo, un pescatore di 74 anni che le ha fatto scoprire l’arte della pesca con i “caballitos de totora”, barche fatte di giunco. Tutto inizia dalla totora: ogni pescatore ha la sua palude in cui la coltiva, la taglia e la fa seccare al sole, e una volta essiccata la trasporta in paese per costruire la sua barca. Cura, dedizione e pazienza fanno sì che dopo 3 ore di lavoro il caballito sia pronto per prendere il mare, ogni mattina, per la battuta di pesca quotidiana. Una tradizione millenaria che si tramanda dal 200 a.C. Una vita dedicata alla pesca quella degli uomini di Huanchaco, trascorsa a cavalcare le onde insieme al loro caballito de totora, a issare e rammendare le reti, a vendere quel pesce conquistato con tanta fatica ma anche con tanto orgoglio.