Libro
Lun, 25 Marzo Mar 2019 0945

Holden Classics a scuola: "I Mostri Sacri Della Letteratura, Addomesticati"

L' evento si svolgerà presso l' ITST Fermi di Francavilla Fontana

Pirandello

ALESSIO ROMANO racconta " Il fu Mattia Pascal " di Luigi Pirandello

Gli alunni del terzo anno dell' ITST " Fermi " di Francavilla Fontana incontreranno Lo Scrittore Alessio Romano.

Tra le molte cose dette da Calvino a proposito di classici, ce n’era una fondamentale: e cioè che “non si leggono i classici per dovere o per rispetto, ma solo per amore”.

Un principio grandioso: ma come possono rispettarlo gli insegnanti, che volenti o nolenti devono proporre i classici come materia di studio? Holden Classics è nato proprio per questo.

Parliamo dei grandi classici della letteratura, ma facciamolo in modo diverso. Facciamolo con leggerezza, con passione; facciamolo diventare una questione d’amore e non di voti sul registro a fine quadrimestre.
L’amore, si sa, è come un virus: si passa per contagio diretto. Quante volte qualcuno vi ha parlato di qualcosa che amava con così tanto trasporto da farvi innamorare a vostra volta?

Holden Classics a scuola funziona così: da una parte c’è uno scrittore, uno che i libri li ama così tanto da farli diventare la sua professione. Dall’altra ci sono gli studenti, che magari i libri li guardano con una certa dose di sospetto. E in mezzo ci sono loro, i grandi mostri sacri. Intoccabili, sacri, ma – appunto – un po’ mostri.

ALESSIO ROMANO: ha pubblicato i romanzi " Paradise for All " e " Solo sigari quando è festa " , entrambi editi da Bompiani. Per EDT è uscito D' amore e baccalà, dedicato alla città di Lisbona. Insegna scrittura, organizza eventi culturali ed è un instancabile viaggiatore.

IL FU MATTIA PASCAL di Luigi Pirandello

Allo sfaccendato bibliotecario Mattia Pascal il caso offre una possibilità clamorosa: azzerare il proprio passato e ricominciare da capo. Moglie, suocera e amici lo riconoscono nel cadavere di un suicida e lo credono morto. Ricco grazie a una vincita al gioco, può inventarsi la nuova identità di Adriano Meis. Ma la libertà appena acquisita si rivela in realtà una ferrea prigione. Umoristico e grottesco scandaglio della realtà piccolo-borghese, il capolavoro di Pirandello evidenzia l’impossibilità per l’uomo di essere davvero artefice del proprio destino.