Libro
Ven, 15 Marzo Mar 2019 1830 - 2000

Lidia Ravera incontra il pubblico e firma le copie del libro “L'amore che dura" Bompiani

Dialogherà con l'autrice Ezio Tamilia

COVER Ravera L'amore Che Dura

Un romanzo sulle cose non dette, su come l’amore si trasforma nel tempo e diventa non meno forte, non meno intenso: solo diverso.

Emma e Carlo si sono amati a lungo, da ragazzini e da giovani, condividendo l’impegno e la visione del mondo. Poi si sono separati. Vent’anni dopo il loro addio, l’occasione di ritrovarsi è cancellata in un attimo da un incidente. Ma ci sono ancora tante cose che devono dirsi, tante cose che possono succedere.

Emma ha davanti a sé una giornata speciale: niente scuola oggi, niente ragazzi difficili a cui dare una possibilità di riscatto. Andrà invece all’incontro con Carlo, il grande amore della giovinezza. Sono vissuti insieme a lungo, finché lui, sempre meno idealista e sempre più ambizioso, ha scelto di andare all’estero per inseguire i suoi sogni di gloria; e lì la loro storia si è fermata. Emma è ostinatamente rimasta fedele ai suoi ideali. Ha da tempo un compagno, un sindacalista ardente, e un mestiere, quello dell’insegnante in una scuola di borgata, che la appaga. Eppure i diari della sua vita di prima sono sempre lì, a raccontare un tratto di strada che, nel bene e nel male, l’ha segnata profondamente: il primo tratto di strada, quello che non si scorda mai. Buffo, appassionato, irripetibile. Ora che Carlo torna per incassare anche in Italia il successo del suo film, ispirato proprio agli anni della giovinezza condivisa, sono tante le cose che Emma sente di dovergli dire. Una su tutte, un segreto lungo vent’anni che ha tenuto per sé e che è venuto il momento di svelare. Dopo lunghi e accurati preparativi, che danno conto della solennità del momento per lei, Emma sale sulla bici e corre all’appuntamento con Carlo. Lui la aspetta seduto al bar quando un incidente in presa diretta sospende tutto e lascia la vita di Emma appesa a un filo. Le cose non dette restano non dette. Ma il passato preme, e Carlo, disperato, si ritrova a confronto con quello che sa e quello che non sa. Soprattutto con un’esistenza possibile a cui ha voltato le spalle. Ci sarà il modo e il tempo di aggiustare ciò che si è rotto, di ricostruire, di riprendersi un po’ di quel grande amore che ha attraversato tutta la loro vita senza mai placarsi? Un romanzo teso e appassionato sulle seconde possibilità, sulla giovinezza riletta a posteriori, su chi siamo quando ci guardiamo allo specchio e facciamo i conti con quello che eravamo o sognavamo di diventare.

LIVIA RAVERA

Nata a Torino, ha raggiunto la notorietà nel 1976 con il suo romanzo d’esordio Porci con le ali, manifesto di una generazione e longseller con due milioni e mezzo di copie vendute in trent’anni (oggi disponibile nei Tascabili Bompiani e in versione graphic novel sempre presso Bompiani). Ha scritto ventinove opere di narrativa (gli ultimi due romanzi, Piangi pure e Gli scaduti, sono nel catalogo Bompiani). Ha lavorato per il cinema, il teatro e la televisione. Da Piangi pure è stato tratto lo spettacolo teatrale Nuda proprietà, per la regia di Emanuela Giordano, con Lella Costa e Paolo Calabresi.