Libro
Ven, 22 Febbraio Feb 2019 1830

Piero Sorrentino presenta il libro “Un cuore tuo malgrado” Mondadori

Dialoga con l’autore: Gabriele Frasca

COP Sorrentino SIS 140X215

Questo piccolo libro, disturbante quanto sa essere umanissimo e prezioso, è una meditazione profonda sulla perdita e sul dolore, sul più immedicabile dei dolori. ” Francesco Durante, "Il Mattino" 13 gennaio 2019,

“L'autore inventa una voce di donna credibile e accorata: la conduce nello spazio della ricerca interiore e in quello della ricerca tout court, creando un cortocircuito tra ciò che mettiamo in atto e ciò che invece solo ci piove giù dal cielo. In un certo senso, questo libro è la soluzione.”Valeria Parrella, "Grazia" 24 gennaio 2019,

“Ecco il dolore biografico che scava la poesia, ecco l'umano che si arrampica sugli ornamenti della scrittura. Ferito, nient'affatto condannato.”Michele Zanlari, "Gazzetta di Parma" 9 febbraio 2019

UN CUORE TUO MALGRADO

Bianca è una giovane autista di autobus che ogni giorno, senza mai stancarsi di guardare in viso le persone, osservare il cielo, studiare i profili degli edifici, ripete percorsi noti, gli stessi che faceva suo padre quando lavorava nella medesima azienda.Una esistenza che scorre regolare fino a quando, una mattina, Bianca provoca un grave incidente, di cui lei stessa si troverà a scoprire l’entità un poco alla volta.Al suo fianco la sorella Margherita, che con quieta determinazione si impegna a proteggerla dai demoni del senso di colpa, provando a riportarla alla normalità.Nel tentativo di ristabilire un equilibrio, Bianca cerca un confronto con Dario Spatola, l’affermato fotografo rimasto coinvolto nell’incidente. Dopo un rifiuto iniziale, tra loro si tende un filo di comunicazione. Nel frattempo, da una cella della memoria in cui lo aveva congelato, riaffiora il ricordo della prima grande ferita della vita di Bianca, la morte del padre.Una seduta di fisioterapia dopo l’altra, la protagonista rimette in sesto il corpo e compie un ancor più faticoso allenamento dello sguardo e dell’anima, imparando a riconoscere il dolore e insieme l’amore che la circondano, al di là delle loro manifestazioni contraddittorie, fino a una inaspettata rivelazione che la costringerà a un confronto finalmente libero con il dolore di tutti.Con una scrittura levigata e sorvegliatissima, adamantina, e insieme profondamente innervata, pronta ad accendersi e vibrare, Piero Sorrentino indaga con delicatezza la condizione esistenziale di una giovane donna in bilico tra autodistruzione e forza di volontà, che accoglie lo spasimo del mondo per dissolvere le illusioni e trasformarle in luce.

Piero Sorrentino è nato nel 1978 a Napoli, dove vive. Suoi racconti sono stati pubblicati nelle antologie Voi siete qui e Il corpo e il sangue d'Italia (minimum fax), Niente resterà pulito (Rizzoli), A occhi aperti (Mondadori). È dottore di ricerca in Studi letterari. Dal 2010 è autore e conduttore del programma radiofonico Zazà, in onda su Rai Radio3. Questo è il suo primo romanzo.