Libro
Mer, 20 Febbraio Feb 2019 1830

Jordan Foresi e Jack Caravelli presentano il libro "I segreti del cybermondo" De Agostini

Intervengono Marco Gisotti e Ugo Tramballi

LABRIRINTO PROV

Se sentendo parlare di cyberterrorismo, hacktivism e information warfare pensiamo che siano cose che non ci riguardano, ci sbagliamo. Il cyberspazio è parte sempre più integrante delle nostre vite, e giorno dopo giorno sta cambiando il mondo in cui viviamo. Dalle ingerenze di paesi stranieri nei processi elettorali di altri Stati allo spionaggio industriale, dai ricatti in rete agli attacchi alla nostra privacy online, non c’è dimensione del nostro quotidiano che non si basi su Internet e non sia perciò esposta a rischi sempre mutevoli, spesso invisibili, ma molto più reali di quanto pensiamo. I segreti del cybermondo ci costringe ad aprire gli occhi sulla dimensione nascosta della realtà, ci mette di fronte alle possibili conseguenze dei nostri stessi comportamenti e ci suggerisce i migliori strumenti e accorgimenti da adottare per preservare la nostra sicurezza. Raccontando casi emblematici e intriganti esempi avvenuti negli ultimi tempi, dando spazio sia ai consigli più pratici sia alle riflessioni che sorgono quando pensiamo a quanto è cambiata la nostra vita da quando la passiamo su Internet, Jack Caravelli e Jordan Foresi sono guide infallibili nel complicato, ed estremamente affascinante, labirinto digitale in cui viviamo le nostre vite.

Jordan FORESI è un giornalista di SkyTg24. Dal 2006 al 2009 è stato corrispondente dagli USA occupandosi, tra l’altro, di Barack Obama, Onu e Pentagono. È stato uno dei pochi giornalisti italiani a completare un reportage dalla base-prigione americana a Guantanamo Bay, Cuba. In Italia ha seguito per quasi dieci anni la cronaca politicoparlamentare. Per Nutrimenti ha scritto, insieme a Jack Caravelli, Il califfato nero e La minaccia nucleare.

Jack CARAVELLI è esperto di geopolitica, intelligence, terrorismo nucleare e cyber sicurezza. Ha iniziato la sua carriera come analista della CIA, quindi è entrato nel National Security Council della Casa Bianca, sotto la presidenza di Bill Clinton, come Direttore per la Non proliferazione con responsabilità per le policy degli USA in Russia e Medioriente, ed è poi stato Deputy assistant secretary al Dipartimento di energia USA e Direttore dell’ufficio internazionale di Protezione materiale e cooperazione. Analista, professore, autore di numerosi saggi su geopolitica, energia, terrorismo, Medioriente e arsenali nucleari, vive negli USA e lavora tra Washington, Londra e Ginevra