Musica
Sab, 26 Gennaio Gen 2019 1700

Danilo Kakuen Sacco incontra il pubblico e firma le copie dell'album "Gardé"

Acquista il cd "Gardé" presso il Mondadori Bookstore e riceverai il pass per avere accesso prioritario al firma copie con Danilo KAkuen Sacco.

Mondadori Bookstore - Bologna D'Azeglio
VIA MASSIMO D'AZEGLIO, 34 BOLOGNA EMILIA ROMAGNA 40123 IT
  • ...Share
Cover Front Danilo Sacco Garde

DOPO QUATTRO ANNI DALL’ULTIMO LAVORO DISCOGRAFICO ESCE GARDÉ, IL NUOVO ALBUM DI DANILO SACCO, CON LA PARTECIPAZIONE DEL CHITARRISTA STATUNITENSE NEIL ZAZA.

Il titolo, dal sapore francese, volutamente allusivo, è un invito a “stare in guardia”, a non perdere di vista la realtà.
Le tredici tracce dell’album sono microstorie che attingono dal quotidiano e dalla storia per confluire nell’invito alla solidarietà: lo sport è metafora di amicizia, di resistenza agli urti della vita e agli imperativi della storia. La rivalità non coincide con l’antagonismo ma con la capacità di andare oltre le vittorie conquistate senza “...avere il rimpianto del vento che non ti corre accanto”.

Nel 1993 Danilo Sacco entra a far parte dello storico gruppo dei Nomadi al posto del carismatico fondatore e cantante da poco scomparso, Augusto Daolio, alternandosi alla voce con Francesco Gualerzi; ora in avanti sarà un susseguirsi di successi ed enormi soddisfazioni che proiettano i Nomadi per la prima volta in vetta alle classifiche di vendita.
Numerose sono anche le firme di Danilo in brani quali Se non ho te, Sangue al cuore, Salve sono la giustizia, Il nome che non hai, E di notte, In piedi, Stringi i pugni, fino ad arrivare ai più recenti Senza nome, Non so io ma tu, Il ballo della sedia ed Il nulla.
Nel 2006 partecipa con i Nomadi a Sanremo con il brano Dove si va, il cui testo è scritto proprio da Danilo, vincendo la categoria gruppi con un bellissimo duetto con Roberto Vecchioni.
Alla fine del 2011 si chiude il sodalizio ventennale con i Nomadi e pubblica il primo lavoro solista dal titolo “Un altro me”; nel 2014 esce il secondo lavoro da solista dal titolo “Minoranza rumorosa”, anticipato dall’omonimo singolo e videoclip. Da allora in avanti seguono tre anni di concerti incessanti ed enormi soddisfazioni.