Libro
Mer, 19 Dicembre Dic 2018 2100 - 2300

Paolo Gentiloni incontra il pubblico e firma le copie del libro “La sfida impopulista" Rizzoli

L'evento si terrà presso l'Auditorium della Casa delle Culture e della Musica di Velletri - Piazza Trento e Trieste

Mondadori Bookstore - Velletri
VIA PIA, 9 VELLETRI LAZIO 00049 IT
  • ...Share
Gentiloni La Sfida COVER

Una riflessione non priva di autocritica e più che mai attuale nel panorama della sinistra, attraverso la quale Paolo Gentiloni tratteggia un manifesto per il rilancio democratico.
«Questo populismo nazionalista mi fa paura. L'onda sovranista ingrossata dalla crisi e sospinta al governo di alcuni grandi Paesi è una minaccia per i valori del sistema liberale. Per difendersi, bisogna prima di tutto sottrarsi al contagio. Essere saldamente, fieramente impopulisti. Che è tutto il contrario dell'essere impopolari.»

Paolo Gentiloni ripercorre la sua stagione di governo - l'arrivo a Palazzo Chigi dopo la sconfitta del referendum, i rapporti con i leader mondiali, la crisi sociale e quella delle banche, la fine dell'epoca d'oro della globalizzazione e le tensioni in Europa, il terrorismo e l'emergenza migratoria. Le tappe decisive della sua esperienza da premier aiutano a spiegare cosa è cambiato nello scenario italiano degli ultimi anni. Capire come si è arrivati alle elezioni del 4 marzo e alla bruciante sconfitta del Partito democratico è la premessa per ripartire. Una riflessione non priva di autocritica e più che mai attuale nel panorama della sinistra, attraverso la quale Gentiloni tratteggia un manifesto per il rilancio democratico, per un'alleanza per l'alternativa capace di ricostruire la relazione naturale dei progressisti con il popolo. Capace di fermare il nazionalismo populista prima che sia troppo tardi. Capace di tornare a vincere.

Paolo Gentiloni è un politico italiano, presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 12 dicembre 2016al 1º giugno 2018. Deputato dal 2001, dal 17 maggio 2006all'8 maggio 2008 Gentiloni è stato anche ministro delle comunicazioni nel Governo Prodi II e ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Renzi dal 31 ottobre 2014 al 12 dicembre 2016.