Libro
Ven, 16 Novembre Nov 2018 1800

Miguel Ángel Cuevas presenta il libro "Ultima fragmenta" Algra Editore

Introduce: la prof.ssa Grazia Maria Schirinà; Dialoga con l'autore: il prof. Sebastiano Burgaretta; Sarà presente il poeta argentino Ángel Leiva

Mondadori Bookstore - Avola
C.SO VITT.EMANUELE,265/267/269 AVOLA SICILIA 96012 IT
  • ...Share
Copertina Cuevas (Piatto)[3377]

Evento organizzato con il contributo dell'associazione "Gli Avolesi nel mondo".

"Lettrice, lettore che ti accingi ad aggirarti tra questi "Ultima Fragmenta", sappi che errando fra questi "delubri" in essenza stai per inoltrarti lungo "il bramato sentiero della ricognizione"! È un sentiero, questo, che Miguel Ángel Cuevas sta tracciando ormai da qualche decennio per mezzo di un originale poetare; in cui la "parola, / tratto occulto" è tale giusto perché in cerca di una reale nominazione. Lo scopo di Cuevas essendo quello «...di togliere protezione alle parole così da impedire loro di mostrare solo ciò che è familiare, riconoscibile e riconosciuto» (Vito Bonito). Come faceva Paul Celan, ad esempio; procedendo sillaba per sillaba, nella tensione verso la reine Sprache (la lingua pura, originaria, adamica) di cui forse tra questi "Fragmenta" talvolta "apparirà l'impronta, accadrà l'orma". Ed è una poesia, questa, che a dispetto della sua essenzialità (poiché le verità del frammento sfiorano quelle del silenzio) reca in sé grandissima memoria di due letterature - quella spagnola e quella italiana -; e che si colloca, in una linea che risale a San Juan de la Cruz, in una posizione di particolare misticismo."