Libro
Sab, 10 Novembre Nov 2018 1100 - 1800

Zap & Ida incontrano il pubblico e firmano le copie del libro "Wikibolario"

Mondadori Megastore - Arese
VIA G. EUGENIO LURAGHI, 11 ARESE LOMBARDIA 20020 IT - PRESSO ARESE SHOPPING MALL IL CENTRO
  • ...Share
Zap Piatto

Ecco un'antologia dell'umorismo intelligente che ha tutti i numeri per diventare un classico della risata. Come l’ha definita Giuseppe Pittano nella sua introduzione, è un’allegra passeggiata lessicale, un libro che si degusta ‘a sorsi‘ sia per il divertente discorso che per gli spiritosi disegni che lo illustrano, una festa di non sensi, metafore, giochi di parole, trasgressioni linguistiche, comicità, assurdità. Il tutto agitato in un cocktail stimolante e tonico. Zap & Ida vivono a due passi da via Indipendenza, a Bologna, e non hanno bisogno di presentazioni. Mitici e originali intrattenitori, scrittori e fini umoristi sino ai giorni più recenti e sino al midollo, alla fine degli anni 90 decidono di lanciare lo Zapparelli, un vaccabolario umoristico chiaramente ispirato per assonanza allo Zingarelli. Che non hanno inteso derubare, ma semmai idealmente parafrasarlo, proponendo le proprie incredibili interpretazioni a oltre 3500 termini arricchite da immagini altrettanto esilaranti. La prima edizione con Sonzogno e le successive con Comix hanno segnato un’epoca e venduto oltre 80mila copie. Ora Zapparelli diventa un sottotitolo, mentre il titolo principale è WIKIBOLARIO, dato che oggi la prima risposta alle nostre ricerche la dà Wikipedia e non più lo Zingarelli. Le voci sono aumentate e includono termini nuovi, sulla scia dei dizionari che si rispettano, ma con taglio Zap & Ida! Non ci sono limiti alla fantasia di Zap, famoso per esser capace in soli 30 secondi di tradurre in vignetta qualsiasi tema gli venga proposto: hobby, lavoro, sport, segno zodiacale ecc..., praticamente una dedica ‘ad personam‘ che rende unico ogni loro libro quando, con Ida, va per librerie a presentarlo. Non per nulla sono amati e richiesti da centinaia di istituti scolastici che riconoscono alla loro opera la capacità di riallenare al ragionamento, divertendo, le menti di chiunque li legga.