Libro
Ven, 20 Luglio Lug 2018 1800

Luigi Nasti presenta il libro "La città sepolta" Gruppo Albatros Il Filo

Mondadori Bookstore - Varese
VIA MOROSINI 10 VARESE LOMBARDIA 21100 IT
  • ...Share
9788856788952 0 0 0 75

Trentasei secondi. Tanto durò il terremoto che si abbatté su Messina il 28 dicembre 1908. Un tempo infinitesimo bastò per annientare millenni di storia, distruggere palazzi, monumenti e chiese dalle forme architettoniche superbe ed irripetibili, cancellando un'intera classe sociale con le sue tradizioni e conoscenze, e privando Messina della sua stessa anima. E proprio con gli occhi dei protagonisti, gli Arcuri e i Raciti, due famiglie dell'alta borghesia messinese, che l'autore fa rivivere gli anni della ricostruzione successivi al terremoto e quelli delle due guerre mondiali: sono anni in cui spicca forte il bisogno di ricreare un'identità che sembra essere stata spazzata via, ma anche la voglia di non rimanere rinchiusi entro i confini della propria terra e la curiosità di scoprire cosa si cela oltre quel mare che divide la Sicilia dall'Italia intera, per cercare altrove qualcosa di nuovo invece che continuare a vivere dei ricordi di un passato ormai solo immaginario. Con una scrittura sincera e velata di una struggente malinconia, Luigi Nastasi conduce per mano il lettore tra quelle macerie e il dolore dei protagonisti si stacca dal passato diventando universale, il dolore di chiunque ha il coraggio di rinascere quando tutto sembra ormai perduto.