Serata con
Gio, 17 Maggio Mag 2018 1830

Black Swan – storytelling – Creatività vs Sport

L’associazione Lidia Dice… presenta il talk che mette a confronto creativi e sportivi sul tema del talento.

Mondadori Megastore - Milano Duomo
PIAZZA DUOMO 1 MILANO LOMBARDIA 20121 IT
  • ...Share
Black

Continuano le iniziative dell’associazione Lidia Dice… volte a sostenere il talento “improbabile”.

Un parterre di relatori d’eccezione discuterà su quanto il talento sia determinante nei due campi.

Dal lato dei creativi ci saranno:

il designer Stefano Giovannoni,

l’imprenditore Marco Missoni,

i giovani artisti FinnanoFenno, Francesco Vullo e Alvaro Cicchetti.

Dal lato degli sportivi:

la campionessa di pattinaggio su ghiaccio Valentina Marchei,

la pallavolista Valentina Diouf,

il portiere dell’Inter Daniele Padelli;

ai quali si aggiungeranno altri campioni nelle prossime settimane.

A moderare il talk sarà Massimiliano Andreetta , autore televisivo dello show Le Iene.
Durante la serata si terrà anche un’esibizione di Lidia Carew insieme ad alcune ragazze dell’associazione.

Perchè Black Swan?

Lidia Dice… è un’associazione no profit nata nel 2016 dalla volontà di Lidia Carew di dar voce ai cigni neri - black swan appunto – basandosi sulla teoria espressa da Nassim Nicholas Taleb nel suo saggio “Il Cigno Nero” del 2007.

Secondo Taleb esistono due tipi di eventi rari:

a) I cigni neri raccontati, ovvero quelli che fanno parte del dibattito pubblico e di cui è probabile sentire parlare in televisione,

b) i cigni neri di cui nessuno parla, perché sfuggono ai modelli e di cui ci si vergogna a parlare in pubblico, dal momento che non sembrano essere plausibili.

Nel primo caso la frequenza dei cigni neri è sopravvalutata e nel secondo gravemente sottovalutata.

Un evento molto improbabile ha tre principali caratteristiche:

- è imprevedibile,

- di grande impatto

- a posteriori viene razionalizzato dalle menti facendolo apparire meno casuale e più prevedibile di quello che in effetti è.

Applicando la teoria degli eventi alle persone, Lidia dice… sostiene e dà voce al talento, soprattutto quello considerato “improbabile” e nel peggiore dei casi il talento vittima di stereotipi.

L’obiettivo è quello di scovare “cigni neri di cui nessuno parla perché sfuggono ai modelli e gravemente sottovalutati” per dare vita a più effetti improbabili, così da incidere in maniera pratica e positiva sul futuro e sulla società.
Il lavoro di Lidia Carew, ballerina friulana, performer e attrice, insieme ai diversi collaboratori, consiste proprio nel dar voce a chi ha un sogno, nell’aiutare a realizzare le proprie capacità, nel cogliere opportunità, spingere a credere in sè stessi e nel non sentirsi inferiori alle aspettative che li circondano trasformando le difficoltà in opportunità, affinché un percorso o un passato difficile non incidano negativamente sul proprio futuro.

Grazie a B-CROMA l’associazione avrà un ulteriore palcoscenico, che racconterà ad ospiti creativi e non solo la storia dei cigni neri, attraverso performance e scambi di opinioni.

Lidia Dice… ha la responsabilità di credere in ciò che sente, di unire le forze di professionisti e creare i giusti palcoscenici così che quel talento improbabile debba concentrarsi solo nel spiegare le ali e prendere il volo.

Hashtags: