Libro
Mer, 7 Febbraio Feb 2018 1830

Alessia Cruciani presenta il libro “La guerra dei like” Il Battello a Vapore

Intervengono Daniele Doesn't matter - youtuber e Marco Valerio Cervellini - Responsabile progetti educativi della Polizia Postale e delle Comunicazioni. Modera l’incontro Massimo Sideri - Editorialista del Corriere della Sera

Mondadori Megastore - Milano Duomo
PIAZZA DUOMO 1 MILANO LOMBARDIA 20121 IT
  • ...Share
Alessia Cruciani La Guerra Dei Like

IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL BULLISMO E IL CYBERBULLISMO DEL 6 FEBBRAIO 2018 L’AUTRICE RIPORTA L’ATTENZIONE DI ADULTI E RAGAZZI SULL’USO CONSAPEVOLE DELLA RETE.

IL ROMANZO, BASATO SU FATTI REALMENTE ACCADUTI, HA VISTO LA PARTECIPAZIONE DELLO YOUTUBER DANIELE DOESN’T MATTER E LA COLLABORAZIONE DELLA POLIZIA POSTALE PER LA DOCUMENTAZIONE DEI CASI CHE SONO ANDATI A COSTITUIRE LA FINZIONE NARRATIVA E PER LA STESURA DI UN DECALOGO DI “ISTRUZIONI ANTI-BULLO”.

IL SAFER INTERNET DAY 2017 HA AVUTO UNA GRANDISSIMA RISONANZA. IN OLTRE 100 PAESI SCUOLE E RAGAZZI SI SONO MOBILITATI, DENUNCIANDO IL FENOMENO E – IN ALCUNI CASI – VERI E PROPRI EPISODI DI CYBERBULLISMO ATTRAVERSO L’HASHTAG #SID2017.

Cristiana Saitta frequenta la 3ªC della scuola media Matteotti di Milano. Adora cucinare torte e si sta preparando per realizzare il suo sogno: entrare alla Scuola di Ballo della Scala. È dolce, buona, bella. Ruggero Rettagono frequenta la 3ªB della stessa scuola. È magrolino, ha un gran senso dell’umorismo, è il più basso della classe e colleziona i voti più alti.

Per la Divina Faina e il suo gruppetto di Adulatrici Cospiratrici dai lunghi capelli e i vestiti firmati, Cristiana ha la terribile colpa di piacere al ragazzo più bello della scuola. E per questo va punita. Da allora diventa “Saittastaizitta”, quella con più pancia che seno e con pochi follower su Instagram.

Per i bulli della 3ªB Ruggero è troppo intelligente e piace troppo ai professori, così diventa “Ruggero Gattonero”, il portasfiga della Matteotti. Per Cri e Rug la scuola si trasforma in un inferno e ogni notifica sul telefonino in un incubo. Basta un attimo per rovinare la vita di qualcuno. E ci vuole tutta la forza del mondo per riuscire a reagire.

Hashtags: