Libro
Sab, 13 Maggio Mag 2017 1500 Dom, 14 Maggio Mag 2017 1800

Angela Villani incontra il pubblico e firma le copie dei libri "Donne migranti si raccontano" e "Fiore", Schena Editore

Accesso libero

Mondadori Megastore - Libreria Mondadori VIMERCATE
VIA TORRI BIANCHE 16 VIMERCATE LOMBARDIA 20871 IT - PRESSO CENTRO COMM.LE TORRI BIANCHE
  • ...Share
9788868061463 0 0 778 80

FIORE: La storia, narrata in prima persona da Fiore, si sviluppa attraverso il recupero memoriale, in uno spazio in cui la bellezza di Polignano, Torino e Londra fa da sfondo alla vicenda. Nel tempo si condensano episodi che, nel ricordo, rivelano il loro peso specifico. Sono i tasselli di un mosaico che, finalmente, può ricomporsi. L'asse portante della storia è l'intenso rapporto d'affetto e complicità che c'è tra Fiore e il fratello Dario, entrambi adolescenti alla ricerca di sé. Scopriranno l'amore: Dario conoscerà il vero sentimento grazie ad Alessandro e verrà appoggiato incondizionatamente da Fiore. La ragazza invece andrà incontro ad una forte delusione: l'incontro con John rischierà di avere un epilogo drammatico. Fiore si salverà, e la sua voce non verrà messa a tacere, come le tante voci di donne strappate alla vita e divenute casi di ordinaria follia.

DONNE MIGRANTI SI RACCONTANO: I racconti prendono spunto da un tema particolarmente sentito e attuale: il fenomeno dell'emigrazione, scelta obbligata per chi voglia fuggire dalla miseria o dagli orrori della guerra. Si tratta di ritratti di donne accomunate dal desiderio di un riscatto sociale e da aspettative di una vita migliore, ma anche dalla paura di perdere le proprie radici e di diventare vulnerabili e soggette alla furia degli eventi. L'immaginario di donne tanto diverse per provenienza geografica ed estrazione sociale e culturale si colora di varie sfumature e diventa specchio di quei moti del cuore che la scrittura capta e scandaglia. Le canzoni o i versi di opere poetiche costituiscono il "fil rouge" e diventano elemento di colleganza tra i racconti e sottofondo ai pensieri e agli stati d'animo delle protagoniste. La successione delle storie rispecchia un ordine che segue precise coordinate geografiche: si parte dal paese più lontano, il Perù e, attraverso l'Iran, il Senegal, l'Ucraina, l'Italia e la Grecia, si approda in un lido remoto nel tempo, in cui prende corpo l'archetipo della migrante nella figura di Andromaca.

Hashtags: