170308 Cover Luzi
Musica
Mer, 8 Marzo Mar 2017 1830

Giulia Luzi incontra il pubblico e firma le copie dell'album "Togliamoci la voglia"

Acquista il cd "Togliamoci la voglia" presso il Mondadori Megastore da venerdì 10 febbraio e riceverai il pass per avere accesso prioritario al firma copie con Giulia Luzi

Mondadori Megastore - Libreria Mondadori MI Marghera
VIA MARGHERA, 28 MILANO LOMBARDIA 20149 IT
  • ...Share

Il disco contiene il brano omonimo in gara al 67° Festival di Sanremo in duetto con Raige, un perfetto mix di rap e pop composto dallo stesso rapper piemontese con Zibba, Antonio Iammarino e Luca Chiaravalli. E’ stata prodotta una special edition di un 45 giri, contenente sul lato A il singolo e sul lato B la cover presentata al Teatro Ariston la sera del giovedì, “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, in una versione completamente stravolta nella struttura e nell’arrangiamento rispetto all’originale, che mette in risalto sia le qualità vocali di Giulia, allo stesso tempo delicate e graffianti, ma anche le doti autorali di Raige.

L’album, dalle sonorità marcatamente elettro pop, contiene 10 inediti e 2 cover ed è impreziosito da due speciali collaborazioni, una con Raige e l’altra con Clementino. La produzione artistica è di Roberto Cardelli, già al fianco, tra gli altri, di Emma, Moro, Ferro, Meta, Amoroso, Ferreri, Nesli, Patty Pravo.

Realizzare questo disco è stata una delle esperienze più coinvolgenti avute finora – spiega Giulia-. Era tanto che desideravo farlo e tutte quelle ore in sala d’incisione sono servite a capire come la mia voce in questi anni sia maturata insieme a me. Ho cercato di “dar retta alla pancia” più che pensare alla tecnica, concentrandomi tanto su quello che stavo raccontando.. ammetto che non è stato difficile! Tutti i pezzi mi rappresentano, anche quelli che non ho scritto personalmente, perché raccontano, a modo loro, un lato della mia personalità e della Giulia che sono oggi.”

Questo progetto vede una Giulia inedita, che si mette in gioco anche come autrice oltre che interprete: quattro dei brani, PARACADUTE, N.D.M. (NON DISSETI MAI), MI PERDO SPESSO, COME LA NEVE, portano infatti anche la sua firma. PARACADUTE è un brano chiave dell’album, che Giulia ha scritto con Andrea Papazzoni e Roberto Delli Carri, di getto, dopo un’esperienza personale. Un brano anche terapeutico, che è servito ad analizzare una delusione, rappresentandone il riscatto. “Paracadute è il mio riscatto personale verso un’esperienza che mi aveva emotivamente destabilizzata. – racconta Giulia - Cercavo di parlarne con un amico, ma spiegarmi a parole non era facile. Allora ho cominciato a scrivere, provando a raccontare quel mio particolare stato d’animo attraverso la musica… insieme a Papazzoni e Delli Carri siamo riusciti a trovare la chiave giusta.. E’ stato terapeutico, come una medicina, ma una medicina piacevole. Ogni volta che l’ascolto mi emoziona”.

Hashtags: